Il cavaliere Luigi De Rosa è il fondatore dell'azienda Smet
5
home,page-template,page-template-full_width,page-template-full_width-php,page,page-id-5,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode_grid_1300,qode-content-sidebar-responsive,qode-theme-ver-17.2,qode-theme-bridge,disabled_footer_bottom,wpb-js-composer js-comp-ver-5.6,vc_responsive

Smet di Luigi De Rosa

Luigi De Rosa è il fondatore di Smet, azienda di logistica e trasporti su strada

Luigi De Rosa è fra i fondatori della Smet, azienda di trasporti e logistica. Insieme con i figli Domenico ed Andrea, De Rosa riveste ancora oggi la carica di Presidente del Consiglio di Amministrazione del gruppo Smet spa.
Nato il 13 dicembre 1955, sin da giovane ha affiancato il padre nell’attività di famiglia. Già a partire dal 1975, infatti, il giovane De Rosa prende in mano l’azienda fondata dal padre, Domenico. Durante questi anni, Luigi De Rosa riesce a trasformare la Smet in una delle principali aziende del settore della logistica e dei trasporti su gomma. Consapevole delle potenzialità del settore, infatti, De Rosa avvia una campagna di ampliamento nei settori della logistica integrata. Grazie a questo, Smet riesce a penetrare mercati difficili come quello dell’automotive, del glass e della chimica.
L’azione di Smet, tuttavia, non si concentra solamente sul fronte dei settori, ma anche su quello geografico. De Rosa, infatti, mira ad aggredire anche i mercati esteri. Grazie ad alcune commesse estere, e all’apertura di diverse filiali in Spagna, Germania, Francia, Grecia e Romania, De Rosa con Smet riesce nell’impresa di trasformarla in una multinazionale operante in tutta Europa.

La consacrazione di De Rosa e Smet

Grazie all’incessante attività di Luigi De Rosa e Smet, l’azienda decolla. Nel 1993, De Rosa riesce ad acquisire anche i rami d’azienda che gestiscono la logistica di Fiat Auto. Un passo in avanti per l’azienda, che inizia in tal modo a specializzarsi anche nell’outsourcing dei flussi logistici complessi, nella gestione avanzata dei magazzini e nello sviluppo di nuovi processi industriali di componenti.
Solo tre anni più tardi, nel 1993, Luigi De Rosa intravede la possibilità di investire anche nel settore dei trasporti marittimi. È così che con Smet De Rosa si dedica anche al trasporto intermodale marittimo, dove l’azienda diventa in breve tempo uno dei leader del settore. Non solo nel mar Mediterraneo, dove conta diversi presidi fino al nord Africa, ma anche nel Tirreno, nell’Adriatico e persino nel Baltico.

I riconoscimenti per Smet e De Rosa

Grazie all’infaticabile lavoro di Luigi De Rosa, nel frattempo affiancato dai figli Andrea e Domenico, l’azienda ha raccolto riconoscimenti. Sia sul campo, con l’acquisizione di sempre maggiori quote del mercato dei trasporti e della logistica. Sia sul fronte dei riconoscimenti. Diversi quelli che, negli anni, sono stati assegnati al gruppo Smet, che nel frattempo è arrivato a impiegare oltre 600 dipendenti diretti e altri 400 dipendenti in maniera indiretta.
I riconoscimenti, tuttavia, non hanno riguardato solamente l’azienda. Anche a Luigi De Rosa, intanto diventato Presidente del Consiglio di Amministrazione del gruppo, è arrivato il riconoscimento dedicato all’attività di una vita. Nel giugno del 2017, dopo oltre quarant’anni di attività, De Rosa ha potuto fregiarsi del titolo di Cavaliere del Lavoro. Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha infatti inteso premiare il suo impegno nel mondo dei trasporti con il titolo onorifico tanto agognato.